LA FORZA DELLA COMUNITA'

Votarsi alla materia distrugge anime.
Trovarsi nello spirito unisce uomini.
Vedere sé nel prossimo edifica mondi.

L'associazione per la pedagogia steineriana

L’Associazione, senza scopo di lucro, laica ed apolitica, è stata fondata nel 1991 da genitori, insegnanti, e persone sensibili alle tematiche educative che si sono riunite con il comune intento di far nascere una Scuola Steiner-Waldorf nella nostra città. 

L’Associazione è stata iscritta all’Ufficio del Registro di Reggio Emilia l’11 Marzo 1992.

E' iscritta al registro delle Persone Giuridiche con conseguente riconoscimento della personalità giuridica ai sensi dell’art. 1 del D.P.R. n. 361/2000 e degli artt. 3 e 4 della L.R. n. 37/2001 dal 17 luglio 2009 Reg. PG/2009/162804.

L’Associazione promuove lo svolgimento di attività sociali e di promozione culturale, non ha fini di lucro, è laica e apartitica. L’Associazione ha tra gli scopi statutari quello di contribuire allo sviluppo ed alla diffusione del movimento pedagogico iniziato da Rudolf Steiner per il rinnovamento dell’educazione. Organizza conferenze, seminari e momenti di studio aperti a tutti gli interessati, così come attività artistiche e di lavoro manuale per adulti e bambini. Organizza feste, recite e narrazioni in occasione delle festività. Dispone di un bazar sempre allestito.

Scarica lo Statuto

Consiglio direttivo in carica

  • Franco Beretti
  • Morgani Ferrari
  • Claudia Gasparini
  • Marco Mottini
  • Monica Notari
  • Simonetta Perelli
  • Pietro Spagni
  • Davide Zanichelli (Presidente)

Breve storia

Già dai suoi primi anni di vita l’Associazione, tenendo fede ai suoi scopi statutari, ha promosso corsi artistici per bambini, seminari ed incontri artistici per educatori, cicli di conferenze a carattere pedagogico, tessendo una ricca rete di relazioni tra genitori ed educatori.

Nel settembre del 1995 l’Associazione fece partire un Gruppo Giochi a Montericco di Albinea con 7 bambini di età compresa tra i 3 ed i 6 anni. Essendo i locali senza le destinazioni d’uso corrette, l’iniziativa rimase a carattere strettamente familiare.

Nel 1997 venne organizzato un corso di formazione per insegnanti Steiner-Waldorf condotto dal maestro Roland Link, maestro tedesco con una trentennale esperienza di insegnamento nelle scuole steineriane.

Dal 1999 l’associazione ed il Gruppo Giochi si trasferirono in un’unica sede a Canali. La forma era ancora a carattere familiare.

Dal settembre 2002 il Comune di Reggio Emilia, in accordo con la V Circoscrizione e l’Ente gestore del lascito del Barone Franchetti, assegnò alla Associazione i locali siti in Via Tassoni 62 a Canali con le destinazioni d’uso corrette per una struttura scolastica. La scuola dell’infanzia, oggi denominata “Giardino d’infanzia San Michele”, nel 2004 è stata autorizzata al funzionamento e dal settembre del 2007 ha ottenuto la parità.

Nel settembre del 2002 è partito anche il primo gruppo classe ad educazione parentale con bambini in età scolare. Da allora ogni anno è partito un nuovo gruppo classe. Ad oggi abbiamo completato l’intero ciclo della scuola primaria.

Le famiglie che scelgono questa realtà scolastica lo fanno quasi esclusivamente per motivi pedagogici. Poche sono infatti le famiglie del quartiere, la maggior parte appartiene al Comune di Reggio Emilia, ma resta vasto il bacino di utenza che proviene da altri Comuni. Alcune famiglie si trasferiscono da altre città  per potere portare i loro bambini in questa scuola.

Dall’anno scolastico 2011-2012 il ciclo scolastico di primo grado ha ottenuto la parità, mentre i 3 anni della secondaria inferiore sono tutt’ora a istruzione parentale.

I rapporti con le amministrazioni locali sono molto buoni, di sostegno e attenzione per l’evoluzione del progetto educativo dell’Associazione.

Dal 1 gennaio 2014 la gestione di asilo, scuola primaria e servizi educativi a sostegno dell'istruzione parentale (scuola secondaria inferiore) è stata presa in carico dalla Cooperativa Sociale "Libera scuola Steiner-Waldorf", composta prevalentemente dagli insegnanti impiegati nelle istituzioni educative. L'Associazione è socio sovventore della stessa Cooperativa.